• Lun. Dic 5th, 2022

SGS Racing

Made 4 Racing

Campionato toscano enduro 2018, Portoferraio SGS Racing in crescita

Mar 5, 2018

Domenica 4 marzo, dopo sei anni, il campionato toscano enduro torna a far tappa sull’Isola d’Elba. Caratteristica per le sue mulattiere e i suoi sentieri dal panorama mozzafiato, la gara non ha deluso le aspettative, con un piccolo e viscido fettucciato di circa 2 minuti e un enduro test tecnica di circa 4 minuti.

Mirco Brezzi è partito all’attacco fin dalla prima speciale, facendo subito segnare ottimi tempi di settore, che lo ha portato la sua KTM 250 4T a fine gara chiudendo al 4° posto sia nell’assoluta sia nella classe Top Class.

Sempre nella classe Top Class, ottima prestazione anche per Simone Matteoni, in crescita sulla sua nuova Beta 300 2T, che lo hanno visto migliorare sempre i suoi tempi di speciale, chiudendo la gara al 12° posto assoluto e al 5° posto di classe.

Assente per infortunio Luca Gualdani.

Buona prova anche per Federico Incerti su Honda 125 che chiude al 5° posto nella classe Senior 125/250 2T, con alcuni errori ma anche buoni tempi di speciale, finendo comunque 2° dei 125 2T.

Daniele Brundo, su Honda 250 4T, chiude la sua gara al 10° posto della classe 250 4T, patendo alcuni problemi fisici.

SIMONE MATTEONI

“Sono soddisfatto della mia gara, perché dalla prima gara sono riuscito ad aumentare il feeling con la moto, riducendo sostanzialmente il gap dai primi. Sono molto contento della scelta e dell’aria di serenità che si respira nel team che sono ovviamente di aiuto a migliorare le prestazioni domenica dopo domenica.”

MIRCO BREZZI

“Domenica sicuramente molto positiva in vista dell’impegno di domenica prossima al campionato italiano. Il feeling cresce e anche le prestazioni e ovviamente il morale migliora notevolmente.”

FEDERICO INCERTI

“Dopo le cure di Stefano e Mirco sento finalmente che la moto risponde ai miei comandi. Adesso bisogna lavorare per migliorare ancora ma sono già molto contento della mia domenica e della condotta di gara.”

DANIELE BRUNDO

“Sono molto contento della moto, ma i problemi alle braccia non mi permettono di esprimermi come vorrei e potrei. Quando avremo risolto questo problema, sono sicuro che arriveranno anche risultati migliori.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.