• Lun. Nov 28th, 2022

SGS Racing

Made 4 Racing

SGS Racing ancora protagonista; 4° prova campionato toscano enduro 2018, Anghiari (Ar)

Mag 16, 2018

 

Domenica 13 maggio si è corsa a Anghiari la 4° prova del campionato toscano enduro 2018, valevole ance per la 2° prova dell’Enduro Master Beta 2018.

Luca Gualdani prima del via

Gara di altissimo livello, quella preparata dal motoclub Adventures, con un giro di circa 60km da percorrere 3 volte con molte sezioni tecniche e molti sassi e poco asfalto, inframmezzate da un cross test di circa 5 minuti, tecnico e veloce, disegnato sulle colline anghiaresi, da affrontare poco dopo la partenza, e una enduro test di 8 minuti circa, anch’essa veloce e tecnica, con tanti cambi di pendenza e di terreno, subito dopo il primo controllo orario.

Mirco Brezzi dimostra ancora una volta di aver trovato un gran feeling con la nuova KTM 250 4t, cogliendo un buon 6° posto assoluto e nella classe Top Class.

Luca Gualdani, dopo una partenza un po’ sotto tono, riesce a riportare la sua Beta 125 fino al 14° posto assoluto e nella classe Top Class. Per lui anche l’ posto nella classe Top Class dell’Enduro Master Beta.

Buona prova anche per Simone Matteoni, che con la sua Beta 300 2t riesce a conquistare il 15° posto assoluto e nella classe Top Class, a dimostrazione del sempre maggior feeling con la nuova moto. Per lui anche il posto nella Top Class dell’Enduro Master Beta.

Federico Incerti è solo nella classe Senior 125/250 2t, rallentato per tutto il giorno da alcuni problemi alla moto.

Daniele Brundo conquista il 12° posto nella classe Senior 250 4t.

Buona prova per i casentinesi Alessandro Brezzi e Andrea Cugusi che conquistano rispettivamente il posto nella classe UltraVeteran e il posto nella Territoriali 250 4t.

 MIRCO BREZZI

 “Abbiamo dato il massimo ma il livello dei primi è veramente alto. Sono comunque molto contento della mia gara.”

 LUCA GUALDANI

Mirco Brezzi intervistato alla partenza

 “Sono un po’ rammaricato della mia gara. Sono stato lento a trovare il feeling con le prove speciali e quando finalmente sono riuscito ad attaccare avevo già accumulato tanti secondi di ritardo. Ma sono comunque altri punti e altre ore in moto messe nel carniere.”

 SIMONE MATTEONI

 “Sono abbastanza contento del risultato. Il feeling cresce e sono riuscito a difendermi abbastanza bene anche in queste lunghe speciali. Un po’ di rammarico perché, da pilota, vorrei poter dare di più ma non bisogna aver fretta e continuare a lavorare bene come stiamo facendo.”

 ANDREA CUGUSI

“Sono molto contento per questo mio primo podio. Alla fine del primo giro ero 4° ma poi sono riuscito a rimontare fino al 2° posto. Questa è veramente una grande iniezione di fiducia!”

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.